È accaduto a Bologna

2-3d.gif
Formato: 30 x 24 cm
Pagine: 208 + Copertina in brossura
Edizione: Ottobre 2008
Lingua: Italiano
Illustrazioni: 200 b/n e in bicromia
ISBN: 978-88-7381-234-0
Voti:

Carrello

Libro cartaceo
Tag:
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

TRAMA

Titolo non più disponibile

Dal 1 novembre in Sala d’Ercole a Palazzo d’Accursio sarà possibile ammirare oltre 200 fotografie di Walter Breveglieri. Episodi di vita mondana, politica, sociale, sportiva accaduti in trent’anni di attività sotto le Due Torri: grandi emozioni fermate nelle pellicole delle sue macchine fotografiche.

Famose le foto aeree dei neonati quartieri Pilastro e Barca, della nuova tangenziale, del Palazzetto dello Sport (Paladozza) pubblicate sulle maggiori testate di architettura italiana e ricordate ad esempio di grande fotografia da un urbanista come Pier Luigi Cervellati. La Bologna, dei tram che cedono il passo agli autobus, delle riunioni politiche oceaniche del PCI in Piazza Maggiore. Il tifo per un Bologna Calcio - quello di Dallara e Bernardini - che non aveva concorrenti; il Velodromo; le appassionate gare motociclistiche per le strade e le colline della città. La Sala Borsa, dove si alternavano mercati di bestiame, borsa valori, mitiche partite di pallacanestro e comizi politici.
Poi la Bologna della gente, quella più umile, come il famoso carbonaio immortalato sotto una fitta nevicata dentro Porta Castiglione, i bambini che si rinfrescavano facendo il bagno nel Reno alle porte della città; gli sfollati dell’alluvione del Polesine in fuga dalla rotta del Po del novembre 1951. Poi la Bologna di Padre Marella, Giacomo Lercaro, Giorgio Morandi.
Senza dimenticare la Bologna della “Dolce vita”: Frank Sinatra e Ava Gardner all’uscita dal Grand Hotel Baglioni, Sean Connery, Gina Lollobrigida e il Sindaco Giuseppe Dozza, Spadolini (allora direttore del Resto del Carlino) con una bellissima Sophia Loren. Ancora, Lucio Dalla, un raggiante Federico Fellini con Giulietta Masina e Renzo Renzi alla Stazione di Bologna Alfred Hitchcock che visita la famosa mostra di Spina al Museo Archeologico.

A corredo preziose testimonianze di scrittori, giornalisti, storici e studiosi che a Bologna ci vivono o che ci hanno vissuto in quegli anni: Eugenio Riccòmini, Marco Poli, Luca Goldoni, Antonio Faeti, Giuliano Musi, Benny Faeti, Paola Rubbi, Gianni Leoni, Luigi Lepri, Fausto Carpani, Wolfango, Gianni Cancellieri, Maurizio Catassi, Sandro Samoggia, Giorgio Serra (Matitaccia), Andrea Emiliani, Franca Varignana, Graziano Campanini, Severio Pozzati.
Uno straordinario album che si inserisce nella collana “È accaduto a Bologna” avviata da Minerva Edizioni insieme all’Unione Fotografi Organizzati di Bologna (UFO).


COMMENTI

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


CONDIVIDI la pagina

Dello stesso autore

Informazioni aggiuntive

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Policy Cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Policy Cookies. Cliccando su Attiva Cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più sui cookies che utilizziamo leggi le nostre policy cookies.

Accetto i cookies da questo sito.