Storie di vita e di bottega. San Giovanni in Persiceto nei racconti dei suoi negozianti 'storici'

2-3d.gif
Formato: 21,5 x 28 cm
Pagine: 216 stampate a colori + Copertina in brossura
Edizione: Novembre 2005
Lingua: Italiano
Illustrazioni: 120 b/n e a colori
ISBN: 978-88-7381-135-3
Autore: Garuti Maurizio
Voti:

Carrello

Libro cartaceo
30,00
25,50 €
Tag:
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

TRAMA
L’obiettivo del libro è quello di far rivivere una stagione storica dell’attività commerciale di San Giovanni in Persiceto, colta negli anni decisivi della ‘grande trasformazione’ che seguì la fine della guerra e che traghettò il paese a ritmi vertiginosi verso il ‘miracolo economico’. La narrazione viene condotta seguendo la suggestione delle voci dei protagonisti e si caratterizza come vero e proprio autoritratto della comunità, che torna a guardare a se stessa come in uno specchio, disegnando un grande affresco della vita di paese. Come angolo di visuale vengono assunti la ‘bottega’ e il ‘bottegaio’, veri fulcri da cui si dipana la fitta rete dei rapporti sociali. E’ seguendo le parole del fornaio, del farmacista, del droghiere, del giornalaio, dell’ostetrica, del merciaio, del venditore di elettrodomestici, del gestore del caffè, del meccanico di motocicli e degli altri protagonisti delle vicende narrate che si colgono le trasformazioni minute ed importanti che hanno rivoluzionato la vita nell’ultimo cinquantennio.

Borghesi e braccianti, costruttori di biciclette e inventori di radio, folli in moto Guzzi e vitelloni da caffè, l’arrivo della televisione e della Cinquecento, dedizione alla bottega e matrimoni d’interesse: è questa la scena che si presenta al lettore. Il risultato è un racconto corale che, al di là del contesto persicetano, ambisce a porsi come storia collettiva capace di parlare a tutti. I testi del volume nascono da conversazioni con i protagonisti delle “botteghe storiche” di San Giovanni in Persiceto. Si presentano in forma di ‘monologo’, come ‘storie di vita’ con la freschezza e l’autenticità della narrazione orale. Le parole sono accompagnate da belle immagini in bianco e nero provenienti dagli archivi privati dei negozianti interpellati. Esse forniscono una vivida rappresentazione delle persone nelle loro attività commerciali, ma spesso spaziano dalla vita sociale del tempo, evocando una miriade di “attori” e di “comparse” delle varie generazioni che si sono succedute sulla scena locale nel Novecento. 
COMMENTI

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


CONDIVIDI la pagina

Dello stesso autore

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Policy Cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Policy Cookies. Cliccando su Attiva Cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più sui cookies che utilizziamo leggi le nostre policy cookies.

Accetto i cookies da questo sito.